Defiscalizzazione e la figura del professionista del verde due importanti novità per il settore

Nada Forbici

Presidente Assofloro Lombardia

 

Ascolta il podcast del suo intervento su Radio 24

Approfondimento

Defiscalizzazione del verde privato

Le 3 proposte di legge hanno visto nella scorsa Legge di Bilancio un emendamento reso ammissibile nelle Commissioni Finanze, Ambiente, Agricoltura. Oggi, vedono un emendamento in commissione Bilancio sulla “manovrina” di aggiustamento dei Conti. La detrazione fiscale è uno strumento incentivante, per la realizzazione di interventi di manutenzione straordinaria sulle sistemazioni a verde di pertinenza di unità immobiliari private.

Questa tipologia di incentivo era già previsto come misura necessaria al settore Florovivaistico nel Piano di Settore Triennale del Florovivaismo 2014-2016 del Mipaaf, approvato dalla Conferenza Stato-Regioni il 5 agosto 2014. Finalmente il Legislatore ha l’opportunità di intervenire per colmare questo grave ritardo con un intervento necessario e che fino ad oggi, non ha avuto spazio.

Grazie all’incentivazione di interventi di riqualificazione, recupero e realizzazione di aree verdi private, si otterrebbero una serie di risultati importanti fra cui:

– aumento dell’occupazione

– aumento del gettito fiscale

– emersione del lavoro nero

– aumento del valore immobiliare

– riqualificazione ecologico ambientale delle aree edificate

– diminuzione dell’isola di calore

– miglioramento della qualità dell’aria e della vita

La figura del professionista italiano per l’esercizio dell’attività di manutenzione del verde 

Il passo non è solo un atto legislativo profondamente necessario per la categoria, è anche e soprattutto un mezzo a disposizione del comune cittadino per capire chi si trova davanti.

Il riconoscimento della professione di giardiniere è frutto di due anni e mezzo di lavoro intensissimo e confronti serrati da parte delle Associazioni di florovivaisti quali Assofloro Lombardia, con il sostegno di Coldiretti, Confagricoltura, Cia e Confartigianato che si sono uniti con tutta la filiera, presenti anche al Tavolo Nazionale. Con l’approvazione del Senato, (art 12 del L. 154/2016) è stata finalmente riconosciuta giuridicamente a livello nazionale la figura di chi si occupa e mantiene il verde per professione. L’approvazione dell’idoneità professionale del costruttore e manutentore del verde sancisce una nuova dignità per un lavoro che in molti considerano da sempre un hobby e dove il lavoro “nero” è una reale calamità per le aziende in regola. Per fare il giardiniere sarà necessaria una preparazione riconosciuta legalmente. Riconoscere la professione del settore è il passo fondamentale per dare valore e rispetto al lavoro delle imprese, anche attraverso l’innalzamento del livello di professionalità degli addetti al verde.

Al momento siamo in fase di studio dei decreti applicativi regionali.

Nada Forbice è:

Presidente Assofloro Lombardia

Assofloro Lombardia rappresenta realtà agricole, imprese artigiane e commerciali, nelle provincie di Brescia, Bergamo, Mantova, Cremona, Milano e Varese.Opera nel quadro della politica generale e delle direttive organizzative del comparto florovivaistico, in armonia con la programmazione agricola regionale e con gli indirizzi di politica agricola nazionale ed Europea.

Hai domande da fare?

Scrivi a Nada Forbice compilando il form qui sotto.

ItaliaPiùVerde ti metterà in contatto con lei per approfondire i temi che ti interessano di più.

Altri interventi per un’Italia Più Verde

Francesco Mati

[Approfondisci]

Vannino Vannucci

[Approfondisci]

Marco Cappellini

[Approfondisci]

Mario Faro

[Approfondisci]

Nada Forbici

[Approfondisci]

Andrea Righi

[Approfondisci]

Luca De Michelis

[Approfondisci]

Roberto Magni

[Approfondisci]

Francesco Mati

[Approfondisci]

Marco Cappellini

Nada Forbici

[Approfondisci]

Andrea Righi

[Approfondisci]

Vannino Vannucci

[Approfondisci]

Mario Faro

Presidente del Consorzio Florovivaistico dello Ionio [Approfondisci]

Oreste Giurlani

[Approfondisci]

Geo Spa
via N. Tommaseo 59, 35131 - Padova PD - C.F./P. IVA 05006140288 - Registro Imprese di PD: rea 435558
T. +39 049 840111 ­- F. +39 049 840570 - geospa@pec.it